26 feb 2019

PASTA GAMBERI E FINOCCHIETTO SELVATICO




La Pasta con i gamberi in Sicilia è un piatto molto diffuso, principalmente per l'abbondanza di pescato locale. La ricetta che vi propongo trova un prezioso abbinamento con il Finocchietto selvatico, per il suo profumo aromatico così intenso che lo rende particolarmente  appetitoso.

Ricetta per 4 p.

300 g di bucatini
400 g di gamberi freschi
8 pomodorini pachino
150 g di finocchietto già lessato
 2 cucchiai di Cipolla tritata
Sale e pepe q.b.

Procedimento:
Per prima cosa pulire i gamberi  e sgusciarli,  con i carapace e le teste in un pentolino con mezzo litro di acqua un pomodorino grattugiato un po di sale una foglia di alloro e qualche stelo di prezzemolo andiamo a fare il fumetto di pesce e lo facciamo bollire con un coperchio almeno per 20 minuti. Intanto sbollentiamo qualche secondo i pomodorini in acqua bollente quindi li mettiamo in acqua con ghiaccio, li spelliamo e li teniamo da parte. In una padella salta pasta con un giro d'olio di oliva facciamo rosolare la cipolla aggiungiamo i pomodorini tagliati a metà e facciamo prendere il bollore, aggiungiamo il Finocchietto tagliato piccolissimo salare e pepare, aggiungere un mestolo di acqua del fumetto di pesce lasciare sobollire per 10 minuti quindi aggiungere i gamberetti, lasciateli scottare un paio di minuti, versare in padella la pasta al dente ancora un po di fumetto di pesce e facciamo amalgamare e saltare la pasta per creare la cremina, servire nei piatti di portata e buon appetito.

23 feb 2019

LA MATTONELLA PALERMITANA




La mattonella palermitana è una composizione in teglia , l'impasto è lo stesso utilizzato per la rosticceria siciliana in cui viene inserito un panetto di burro da 250 gr. Per ogni chilo, da incorporare secondo un metodo abbreviato della pasta sfoglia, questo è il metodo originale, alcuni fanno l'impasto della rosticceria come fondo e la pasta sfoglia come copertura può essere una buona variante se vogliamo usare dei rotoli di pasta sfoglia già pronti. Il ripieno di base è prosciutto e mozzarella e infine polpa di pomodoro ma volendo si può variare e aggiungere altri tipi di affettato.
Vediamo la ricetta.

Ingredienti per una teglia 30X40:

1 kg. Di impasto base di Rosticceria siciliana
250 g. di burro
1 uovo per spennellare
30 g. di semi di sesamo

Per il ripieno:
200 g. di salame affettato
150 g. di prosciutto  cotto
200 g. di emmental a fette
400 g. di mozzarella per pizza
500 g. di pomodori pelati

Procedimento:

Incorporare con la stesura a mattarello il panetto di burro nell'impasto di rosticceria,  si procede con 1 prima piega e un riposo in frigo di 30 minuti una 2 piega e un riposo di 30 minuti e infine una 3 piega e ancora un riposo in frigo di 30 minuti, a questo punto dividiamo in due pezzi uguali l'impasto, un primo pezzo viene steso col mattarello e posizionato come fondo in una teglia già con carta forno , facciamo un primo strato di salame



Continuare con uno strato di formaggio a fette

Quindi uno strato di prosciutto

E infine uno strato di mozzarella tagliata a fette e la polpa di pomodoro, un po di sale, pepe e origano, 

Adesso chiudiamo con il rimanente impasto steso con il mattarello, fare aderire bene i bordi, spennellare con uovo e cospargere di semi di sesamo, infornate a 200 gradi per circa 40 minuti, i primi 15 minuti nella parte bassa del forno e il rimanente nella parte centrale, lasciate intiepidire prima di tagliare e servire.


13 feb 2019

LE BUSIATE DI PASTA FRESCA FATTE IN CASA


Le busiate sono un formato di pasta attribuite per origine alla provincia di Trapani, le più conosciute in assoluto sono le famose busiate con pesto alla trapanese. È un cordoncino di pasta fresca arrotolata in un Buso (attrezzo simile ad uno spiedo in  ferro utilizzato per intessere la lana o il cotone) da qui busiate, per tradizione è un formato di pasta fatto in casa quindi non facilmente reperibile nella produzione industriale. Proprio per la sua caratteristica forma a spirale che raccoglie e trattiene i sughi e le salse è un tipico formato utilizzato per i primi piatti di pesce, il più famoso conosciuto "le busiate con pesce spada e cozze" se vuoi vedere la ricetta clicca Qui .
Facciamo quindi le nostre busiate,

Ingredienti per 6 persone

600 g. Farina di grano duro
300 g. di acqua
1cucchiaio di curcuma per colorare (a piacere)

Impastare energicamente fino ad ottenere un panetto liscio e compatto, mettere in un sacchetto per alimenti e lasciare riposare
1 ora.

Riprendiamo il panetto di pasta e lo tagliamo in 4 pezzi, useremo un pezzo alla volta, prima lo passiamo con il mattarello ottenendo più o meno un rettangolo dallo spessore di circa 1 centimetro, tagliamo delle strisce della larghezza di circa 2 centimetri, con ogni striscia rotolando con le mani sul piano di lavoro otteniamo dei cordoncino più o meno dello spessore di un filo di bucatini e lo stesso per la lunghezza, avendo preparato questi cordoncini, con uno spiedino in legno puntiamo in trasversale e rotoliamo delicatamente per ottenere la prima busiate  (vedi foto in basso)


Consiglio di poggiare in un telo con della farina e di non sovrapporre i pezzi, quando avete finito tutte le busiate lasciate asciugare almeno 1 ora, al momento opportuno cuocere in abbondante acqua salata a piacimento e cuocere almeno 5 o 6 minuti e condire con la vostra salsa preferita.

7 feb 2019

SPAGHETTI ALLA CARBONARA ricetta originale


Ricetta per 2 p.
80 g. Di guanciale
80 g. Di pecorino grattugiato
3 tuorli d'uovo
Sale  (poco)
Pepe
Spaghetti  200 g.

Procedimento :
Tagliamo il guanciale a listarelle non troppo sottili (vedi foto 1)
INGREDIENTI (foto1)
in una ciotola mescolare i tuorli con il pecorino e un po di pepe, adesso in una padella salta pasta asciutta  già preriscandata facciamo rosolare il guanciale, appena è croccante spegniamo il fuoco, tiriamo via il guanciale e lasciamo nella padella tutti i grassi, scolare la pasta bene al dente e la facciamo girare in padella insieme ai grassi quindi spegnere il fuoco aggiungiamo il guanciale, i tuorli d'uovo con il pecorino facciamo amalgamare e aggiungiamo
 un mestolo di acqua di cottura e cominciamo a girare gli spaghetti per fare assorbire l'acqua e amalgamare per creare la cremina,  se necessario ripetere l'operazione girare e mescolare, quando la pasta è ben legata e cremosa servire nei piatti di portata ed agiungere ancora un po di pepe nero grattugiato fresco a piacimento, buon appetito.