Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2018

PASTA ALL'AMATRICIANA

Immagine
  La pasta all'amatriciana è un percorso obbligato dei miei viaggi gastronomici per un piatto nazional-popolare, anche se apparentemente facile, questa ricetta offre spesso spunto di punti di vista controversi, ci va la cipolla, come fanno alcuni? E l'aglio? Spesso sento dire bucatini all'amatriciana, allora perché  ad Amatrice la fanno con gli spaghetti? Ecco quindi la ricetta originale: Ingredienti: Per 4 p. 300 g di spaghetti  200 g di guanciale  400 g di pomodori pelati 150 g di pecorino grattuggiato  125 g di vino bianco per sfumare  Sale e pepe q.b. 1 peperoncino Procedimento: Per prima cosa mettere l'acqua sul fuoco per gli spaghetti,  quindi prepariamo gli ingredienti, grattugiamo il pecorino e lo teniamo da parte, adesso prendiamo il guanciale e lo tagliamo a listarelle, adesso in una padella con 1 cucchiaio di olio di oliva,  mettiamo il guanciale e farlo rosolare fino a diventare croccante e lucido, quindi sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco, lasciamo

GIRELLE DI SPINACI E SPECK

Immagine
Un piatto unico, anche di grande effetto se vogliamo, insomma l'innovazione in questo caso ci viene incontro nella presentazione di questa ricetta con verdure gradita a tutte le età. Ricetta: 500 g. di spinaci crudi  3 uova 3 rotoli di formaggio caprino 150 g. di speck 2 pomodori insalatari 10 mozzarelline di bufala parmigiano grattugiato 50 g. di burro  sale e pepe q.b. Mettere gli spinaci (già puliti) in un tegame con il burro, coprire con un coperchio e lasciare stufare per circa 10 minuti, nel frattempo in una ciotola capiente sbattere le uova, aggiungere gli spinaci intiepiditi, aggiungere un cucchiaio di parmigiano, sale e pepe a piacimento. adesso prendiamo una teglia con della carta da forno, versare tutto il contenuto del composto di spinaci e spianare con un cucchiaio fino ad ottenere uno strato uniforme, spargere sopra ancora 2 cucchiai di parmigiano e mettiamo in forno a 180° per 20 minuti. Prendiamo la nostra pizza di spinaci e dopo av

IL BIANCOMANGIARE con latte di Mandorle

Immagine
Il Biancomangiare  conosciuto sin da epoca medievale si diffuse in varie regioni dell'Italia meridionale, particolarmente in Sicilia dove se ne conserva ancora la tradizione. E' un dolce tipico ed è stato inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani, del Ministero delle Politiche agricole alimentari e Forestali. E' un ottimo dessert al cucchiaio e si può realizzare sia con il latte di mucca che con il latte di mandorle come usano maggiormente fare nella zona di Modica, si può aromatizzare con buccia di limone oppure con bacca di vaniglia. Ingredienti: 200 g. di mandorle fresche  1/2 lt. di acqua 70 g. di amido di mais 70 g. di zucchero scorza di limone Procedimento: Per realizzare il latte di mandorle : sbollentare qualche minuto le mandorle e privarle della pellicina, quindi le mettiamo nel frullatore e aggiungiamo l'acqua un poco alla volta fino a quando non si è completamente assorbita, lasciamo in infusione circa

TONNARA di SCOPELLO

Immagine
Scopello è una frazione del comune di Castellammare del Golfo, lungo un tratto costiero tra i più belli del mondo della Sicilia occidentale nella provincia di Trapani. Nei pressi dell'antica Tonnara e dei suoi caratteristici Faraglioni si trovano diverse calette come la spiaggia di Guidaloca, Cala Bianca e Tonnarella dell'Uzzo, quest'ultima secondo alcuni sondaggi è stata selezionata da Skyscanner tra le 15 spiagge più belle d'Italia. Questo tratto di mare lungo circa 7 kilometri è stato soprannominato costa caraibica sia per la bellezza dei suoi panorami che per la sua natura selvaggia e incontaminata, puoi così immergerti in un mare limpido e cristallino dai colori cangianti dal blù intenso al verde smeraldo dovuto per lo più alla ricchezza dei suoi fondali di variegata vegetazione marina e al fatto di trovarsi all'interno della bellissima Riserva Naturale dello Zingaro. Ottimo per chi vuole praticare snorkeling ma per ovvie ragioni lungo tutta la costa è seve