AGRIGENTO.........La Valle dei Templi

Agrigento 4m1 Agrigento è un comune della Sicilia con circa 60.000 abitanti, capoluogo della provincia dei seguenti 43 comuni  Alessandria della Rocca, Aragona, Bivona, Burgio, Calamonaci, Caltabellotta, Camastra, Cammarata, Campobello di Licata, Canicattì, Casteltermini, Castrofilippo, Cattolica Eraclea, Cianciana, Comitini, Favara, Grotte, Joppolo Giancaxio, Lampedusa, Linosa, Licata, Lucca Sicula, Menfi, Montallegro, Montevago, Naro, Palma di Montechiaro, Porto Empedocle, Raffadali, Racalmuto, Ravanusa, Realmonte, Ribera, Sambuca di Sicilia, San Biagio Platani, San Giovanni Gemini, Sant'Angelo Muxaro, S.Margherita di Belice, Santa Elisabetta, S.Stefano di Quisquina, Sciacca, Siculiana, Villafranca Sicula.

ISTRUZIONE E CULTURA:
Oltre ad una serie di scuole superiori, Agrigento è sede distaccata dell'università di Palermo con le seguenti facoltà: Giurisprudenza, Architettura, Ingegneria, Lettere e filosofia, scienza della formazione, Medicina e chirurgia.
Di grande interesse sono le attività culturali, sia da iniziative pubbliche che private, varie mostre e convegni, stagioni teatrali e musicali. Attività concertistica, con l'accademia di studi Mediterranei, oltre a un convegno di studi Pirandelliani, di cui il Pirandello Stable Festival,  mentre nell'ultima settimana di settembre ha luogo "L0efebo D'oro" , premio internazionale organizzato dal centro di ricerca per la narrativa e il cinema, giunto ormai alla trentesima edizione.

Tra i personaggi più famosi legati ad Agrigento è Luigi Pirandello premio nobel per la letteratura, Leonardo Sciascia per Racalmuto come scrittore e politico; Andrea Camilleri per Porto Empedocle come scittore sceneggiatore e regista, divenuto famoso con la serie televisiva del commissario montalbano.

LE VIE DEL CENTRO:
L'aspetto urbanistico di Agrigento è indubbiamente medievale, Tra chiese, palazzi nobiliari e monasteri, la città è ricca di storia. e i siti visitabili la rendono privilegiata dal punto di vista turistico. A questo vanno aggiunti una lunga serie di Musei che vanno dall'archeologico, all'iconografico, al Paleocristiano-Bizantino, e tanti altri di varie nature e interessi. Di incalcolabile valore sono i siti archeologici della valle dei templi e non solo, il quartiere ellenistico-romano e ancora gli Ipogei risalenti al 480 a.c., un vero e proprio labirinto di cunicoli sotterranei lunghi  circa 17 km.



LA VALLE DEI TEMPLI :
Agrigento -la valle dei templi - "Tempio della Concordia"
Agrigento -la valle dei templi- "il Tempio di Giunone"
La Valle dei templi di Agrigento è il parco archeologico per eccellenza, considerato il più grande del mondo ha un estensione di 1300 ettari. Dal 1997 è stata inserita nell'elenco dell'UNESCO, quale Patrimonio Mondiale dell'Umanità. Costruita ai tempi della Magna Grecia, venne fondata nel 581 a.c. da un gruppo di abitanti di Gela (altra colonia Greca) e divenne poi una grande città. Si suppone che nel periodo di massimo splendore abbia raggiunto i 200.000 abitanti, i suoi splendidi monumenti erano stati costruiti  tutti in uno stesso luogo, quella che oggi noi conosciamo come la valle dei templi. Dopo alterne vicende, le città della Magna Grecia caddero sotto la dominazione romana e seguirono le sorti di Roma. Durante il medioevo subirono il decadimento e in alcuni casi venne addirittura dimenticata la loro esistenza. Soltanto gli scavi archeologici di questi ultimi secoli hanno permesso di riportare alla luce, gran parte degli splendidi monumenti che costituivano il vanto delle antiche colonie Greche. Resti di templi, fortificazioni e teatri, che se pure rovinati dal tempo, ci appaiono ancora di una bellezza ineguagliabili. L'intera area archeologica è caratterizzata da ben dieci templi, uno dei quali "il tempio della Concordia" attualmente in buonissimo stato di conservazione;
Eventi: Ogni anno in primavera viene organizzata una festa dedicata al Mandorlo in fiore, in cui si susseguono spettacoli folkloristici , proprio sulla valle dei templi, manifestazione che richiama un enorme numero di turisti di tutto il mondo.
Visite area archeologica: le visite sono possibili l'intero giorno ed hanno un costo che varia dai 3 euro ai 10 euro , nel periodo estivo è  in vigore l'apertura alle visite notturna, con una suggestiva visione dei templi illuminati.

ITINERARI TURISTICI:
La cattedrale di San Gerlando, di epoca Normanna (XI sec.)
Chiesa di San Domenico foto di Paolo 345
Basilica di Santa Maria dei Greci, arabo-normanno (XII sec.)
Chiesa di San Domenico, Chiesa di San Pietro, Chiesa di Santa Croce,
Chiesa di Santa Rosalia, chiesa di San Giacomo, queste ultime di stile barocco (dal XV al XVIII sec.) .
La lista è più lunga, questi esposti sono solo alcune dell'elenco.
Un'altro esempio è la chiesa di Santa Lucia di stile barocco-neoclassico del XVIII secolo.
Tra i palazzi almeno tre del 1700 come il Palazzo Borsellino che per caratteristiche ornamentali rappresenta uno dei palazzi più eleganti della città, il Palazzo Carbonaro, e Palazzo Costa anche se costruito sul finire del 1600 sfoggia una delle migliori espressioni dello stile barocco, molto particolari sono le balconate impreziosite da mensole figurative. A questi vanno aggiunti una lunga serie di Palazzi nobiliari dal rinascimento fino ai primi del 900.

Commenti

Post popolari in questo blog

FLORA E FAUNA MARINA del MEDITERRANEO

LINGUINE CON TOTANI e pomodorini Pachino

RICCIOLA ALL'ACQUA PAZZA

SAN VITO LO CAPO Beach

PASTA CON LE PATELLE