domenica 9 ottobre 2011

Pasta con le sarde "Gustosa" alla Trapanese


Pasta con le sarde  "Gustosa" alla TrapaneseEcco un'altro piatto tradizionale, diventato ormai icona della Sicilia, la pasta con le sarde in questo caso tratteremo la seconda versione ufficiale, cioè alla Trapanese. Io non so se l'origine di questa versione sia proprio Trapani, e mi piacerebbe aprire un forum di discussione per arrivare alla verità, però una cosa è sicura che a Palermo tutto quello che viene condito con pangrattato tostato (muddica atturrata) viene detto alla trapanese
. Detto questo, scopriamo insieme il segreto di questa ricetta super gustosa.
Ingredienti per 4 persone:
300 gr. bucatini
circa 700 g. di sarde freschissime
1 mazzetto di finocchietto (meglio se selvatico)
1 bustina di passolini e pinoli  (articolo di gastronomia siciliana)
1 cucchiaio abbondante di estratto di pomodoro, oppure 1 lattina da 100 g. di salsina (doppio concentrato)
2 sarde salate,
mezza cipolla, sale, peperoncino (a piacere) olio d'oliva
100 g. di pangrattato e 1 cucchiaino di zucchero
difficoltà:  ** media 
Preparazione:

Pulite il finocchietto in acqua abbondante e asportate le coste più grosse e dure, metterle in una pentola con acqua a coprire e portare ad ebbollizione fino a cottura ultimata, (devono essere ben cotti) .
Pulire le due sarde salate in acqua corrente e con un coltello eliminate la pelle e la lisca centrale.
Pulite le sarde, desquamarle completamente ( questa è un operazione importante, per evitare la sgradevole sensazione delle squame nel palato),  asportare la testa, eviscerare  aprire la sarda in due ed eliminare la lisca centrale, ci vorrà un po di pazienza, ma ne varrà la pena per un buon risultato.
Per il pan grattato tostato procedere in questo modo, in una padellina antiaderente  versate il pangrattato e un cucchiaino di zucchero, a fiamma moderata mescolando spesso con un cucchiaio di legno fate tostare evitando che si abbrustolisca troppo, quando si sarà scurito un pò in modo omogeneo spegnete e tenete da parte, il risultato sarà un colore ambrato.
In una ciotola mettere l'estratto di pomodoro (oppure la salsina, doppio concentrato) aggiungere un mestolo di acqua di cottura del finocchietto e con una forchetta miscelare bene finche si sarà sciolto completamente, (l'ideale sarebbe farlo con un minipimer, frullatore ad immersione) e tenere da parte.

Procedimento:
in una padella dai bordi alti far rosolare la cipolla tritata finemente  1 peperoncino insieme alle sarde salate che con un cucchiaio di legno andremo a pestare finchè non si saranno sciolte quasi del tutto, aggiungere metà delle sarde fresche e amalgamare per 5 minuti, a questo punto aggiungere il finocchietto che abbiamo tagliato a pezzi piccolissimi, (lasciare l'acqua di cottura del finocchietto da parte), mescolare e quando riprende il bollore aggiungere l'estratto di pomodoro che avevamo sciolto con l'acqua, amalgamare e aggiungere i passolini e pinoli, facciamo cuocere per 5 minuti ancora e aggiungere le sarde rimanenti, amalgamando delicatamente cercando di  non rompere troppo le sarde questa volta, aggiungiamo un mestolo dell'acqua di cottura del finocchietto  la punta di un cucchiaino di sale e fare cuocere per 15 minuti, a questo punto la salsa è pronta.
Nell'acqua di cottura rimasta del finocchietto aggiungere altra acqua sufficiente dove andremo a cuocere la pasta, quindi salare normalmente e cuocere i bucatini al dente, scolarli e versarli nella padella del condimento, girare bene e spolverare delle cucchiaiate di pangrattato sulla pasta continuando a girarla, potete servire cosi nei piatti oppure mettere la pasta in una teglia spolverare ancora del pangrattato e fare gratinare in forno già caldo a 200° per 15 minuti.......e buon appetito.





Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

1 commento:

  1. Meravigliosaaaaa, che acquolina!!! Posso copiarmi questa buona ricetta? grazieee
    ciaooo e buon pomeriggio :))

    RispondiElimina

Post più popolari

Google+ Followers

Argomenti

Addaura aghiotta di polpo Alcamo Marina Amaro Averna aperitivi arance candite Archeologia area marina protetta del Plemmirio Arte in Sicilia Bagnasco il Pittore di Dio Balestrate bandiera blù Barocco Siciliano Basilica collegiata di catania beach Buccellato cacio all'argentiera Caciocavallo Ragusano D.O.P. Cesto Barocco cannistru caponata di melanzane cappella Palatina carciofi cardi carne alla pizzaiola casa Professa cassata siciliana castelli e fortezze Catania ceramiche di Caltagirone chiesa montevergini Chiesa San Matteo di Sicli chiese Cibi da strada contorni corteo barocco cozze crema di ricotta Cristo Pantocratore cuscus dieta mediterranea dolce di Natale Duca di Salaparuta Duomo di San Giorgio Etna falsomagro famiglia Averna Favignana Focaccia mediterranea fontane Bianche Frittula frutta secca frutti di mare funghi Gastronomia Siciliana Gatò di Patate genoise genovesi Giovanni Falcone Giuseppe Alliata immersioni sub infiorata di Noto insalate Itinerari d'Arte itinerari delle spiagge Itinerari Natura la festa dei morti la magione La mia Vacanza perfetta a: le province limoncello Linguine agli scampi linguine ai funghi e carciofi linguine alle vongole liquore cherry liquore di alloro liquore Mandarinetto liquori Mare margherite di mare mediterraneo mediterraneoweb melenzanine ammuttunati mitili Modica mosaici Bizantini muffuletta nespolino news eventi 2012 normanni Noto omega3 Palazzolo Acreide Palermo panelle e crocchè Panorami Siciliani parmigiana di melanzane pasta coi tenerumi pasta frolla pasticceria siciliana patate aggrassate Patelle e muccuna peperoni pesce azzurro pesce spada pic pac polpette di sarde polpettone pomodori pachino posidonia oceanica primi piatti pupaccena Ragusa relitti ricetta base ricette ricette di liquori Riserva naturale del lago di Pergusa Riserva naturale di Torre Salsa Riserva naturale saline di Trapani risotti Rosolio rosticceria Santuario Madonna della Milicia secondi piatti Sicilia Siracusa spaghettata spaghetti ai ricci di mare spaghetti al cartoccio sparaceddi spiaggia spinaci a riccio di mare stigghiola storia e cultura street-food Tasca D'Almerita tonno Unesco via nicolaci Vincenzo Florio Vini Siciliani vino Marsala Vulcano Windsurf ypsigrock Zucca