Risotto con pesce spada all'arancia



Se il pesce spada è il re della tavola, questo risotto vi assicuro è il principe erede, ho apportato alcune modifiche alla ricetta originale che secondo me ne hanno valorizzato la struttura e il sapore, vi consiglio di provarlo e poi magari vorrei qualche parere. Sicuramente è un piatto di grande effetto, dal sapore delicato ed un retrogusto da 10 e lode, quindi se volete stupire a tavola questo è quello che vi serve, bando alle ciance e veniamo alla ricetta, mi raccomando pazienza e poesia.....


Ingredienti per 4 persone:
tempo occorrente 2 ore circa
difficoltà **  media

300 g. di riso (superfino Roma)
1 fetta di pesce spada da 250 g.
300 g. di gamberi interi (freschissimi)
2 arance da tavola
4 pomodorini pachino
1 scalogno piccolo
olio d'oliva, sale e pepe q.b.
1/4 di bicchiere di vino bianco
sedano, carota e prezzemolo

Preparazione:

Per prima cosa andiamo a preparare il *fumetto di pesce che ci servirà da brodo per il risotto, quindi in 1 l. d'acqua lessiamo i gamberi aggiungendo pure una costa di sedano una carota a pezzi e 2 steli di prezzemolo fresco, sgusciamoli, teniamo i gamberi sgusciati da parte  e rimettiamo le teste e le bucce di nuovo nell'acqua, facciamo bollire ancora per 10 minuti e con uno schiacciapatate tritiamo tutte le bucce  che rimettiamo ancora all'interno dell'acqua, portiamo ancora all'ebollizione per altri 5 minuti quindi filtriamo bene questo liquido e teniamolo da parte. Prepariamo adesso la *vellutata di gamberi, prendiamo i gamberi e con il succo di un arancia frulliamoli e teniamo questa crema da parte. Puliamo bene la fetta di pesce spada, togliamo la pelle intorno e controlliamo che non vi siano spine, quindi tagliamola a tocchetti piccoli. Spelliamo i pomodorini dopo averli sbollentati e tagliamoli anch'essi a pezzetti. Sbucciare un'arancia a vivo (eliminare completamente la parte bianca, perchè è amarognola) e tagliarla a dadini piccoli.

Procedimento:
In una padella per risotti facciamo rosolare lo scalogno tritato finemente in olio d'oliva, aggiungiamo il riso e facciamo tostare 2 minuti, aggiungiamo l'arancia tagliata a dadini e i pomodorini tagliati a metà, giriamo bene e aggiungiamo il vino bianco, portiamo a cottura aggiungendo un mestolo di acqua del fumetto di pesce ogni volta che si asciuga il liquido, a cottura quasi ultimata aggiungete il pesce spada tagliato a dadini e con un altro mestolo di fumetto portate a cottura ottimale, mantecare con la vellutata di gamberi, mescolare bene,, servite nei piatti di portata con qualche scorzetta di arancia grattugiata, servite ben caldo e......buona appetito.

Commenti

  1. Si vedee ti piaciono proprio le arance Franco :))) Ottima ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a parte che mi piacciono, però è stato solo un caso, la verità è che avevo queste ricette da pubblicare e per fare prima le ho messe tutte insieme....

      Elimina
  2. Io lo proverei immediatamente, questo splendido risotto... ma il pesce spada bisogna trovarlo buono ma buono davvero. Devo mettermi d'accordo con il mio pescivendolo di fiducia. Ti farò sapere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provalo è eccezionale, ora ci avviciniamo al periodo delle tonnare, quindi non dovrebbe essere difficile trovare del buon pesce spada....Ciao Maria Grazia...

      Elimina
  3. Assolutamente da provare!!!adoro questo connubio...bravo Franco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Yrma sempre molto carina... grazie per gli apprezzamenti, ti consiglio di provarlo non te ne pentirai...anzi fammi sapere cosa ne pensi....

      Elimina
  4. Che meraviglia, deve essere una favola! me lo segno subito da fare al più presto! ancora complimentiii, ma già tutti i tuoi piatti sono buonissimi. Qualche giorno fà, ho fatto il sugo con i tuoi rotolini e ci ho condito gli ziti...guarda è stato un successone! Ancora grazie per le ricette e buona serata
    ciaooo

    RispondiElimina
  5. Grazie per i tuoi apprezzamenti, come vedi è una gastronomia ben assortita e saporita....ciao Bruna

    RispondiElimina
  6. Eccomi!! Buongiorno. Ieri sera ho fatto questo risotto, ho trovato il pesce spada fresco e delle ottime mazzancolle. Allora, ti dico solo che la lavastoviglie, quando l'ho caricata, mi ha detto: Ma sei scema? metti i piatti già puliti? :D:D:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E vai.... come sono contento, raccontami i dettagli, il sapore, il retrogusto...grazie per il tuo supporto, a presto....ciao

      Elimina
    2. Ho seguito quasi alla lettera la tua ricetta. L'unica differenza è che non ho frullato i gamberi, ma li ho tagliuzzati(mi piace sentirli sotto ai denti) e li ho lasciati nel succo dell'arancia, a cottura quasi ultimata ho versato tutto nel riso. Con l'amido rilasciato dal riso stesso, il tutto è venuto comunque cremoso. Perdona questa piccola variante.. Cosa posso dirti, c'era tutto il sapore del mare, il dolce dei gamberi, la puntina appena aspra del succo d'arancia, e il sapore delicato del pesce spada (il pesce che ho usato era davvero fresco). A noi è piaciuto tantissimo, io e mio marito amiamo questi sapori. Sicuramente lo rifarò. Grazie!

      Elimina
    3. Dimenticavo: ti aggiungo subito nel mio blog-roll, con grande piacere!

      Elimina
  7. Ciao Franco!
    Anche questa ricetta è da urlo!!!
    Stella

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

FLORA E FAUNA MARINA del MEDITERRANEO

LINGUINE CON TOTANI e pomodorini Pachino

PASTA CON LE PATELLE

SAN VITO LO CAPO Beach

RICCIOLA ALL'ACQUA PAZZA