Palermo arabo-normanna Patrimonio UNESCO












Palermo così ricca di monumenti e di arte da considerarsi vetrina culturale europea e Patrimonio dell'Umanità.
La straordinaria bellezza di
un percorso che per gli edifici costituenti il sito "Palermo arabo-normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale" rappresenta un sincretismo che ha generato uno stile architettonico di eccezionale valore universale, in cui sono fusi elementi islamici, bizantini e latini, capace di volta in volta di prodursi in combinazioni uniche di eccelso valore artistico... Il sincretismo arabo-normanno ebbe un forte impatto nel medioevo contribuendo significativamente alla formazione di una Koinè mediterranea, condizione fondamentale per lo sviluppo della civiltà mediterraneo-europea-moderna. (Dossier di candidatura per l'iscrizione nella World Heritage List - fonte: Fondazione Patrimonio UNESCO Sicilia - )

Il 3 luglio 2015 a Bonn il comitato del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO  ha dichiarato l'itinerario di Palermo arabo-normanno unitamente alle cattedrali di Cefalù e Monreale Patrimonio Mondiale dell'Umanità, inserendolo ufficialmente nella World Heritage List divenendo cosi il 51° sito Unesco in Italia.

I Monumenti riconosciuti nel percorso seriale di Palermo arabo-normanna sono:




La Cattedrale di Palermo







Chiesa San Giovanni degli Eremiti










        Cappella Palatina











Palazzo Reale
conosciuto pure come Palazzo dei Normanni









Chiesa Santa Maria dell'Ammiraglio o della Martorana







Chiesa di San Cataldo

Edificata nel 1160 (circa) dall'ammiraglio Maione agli ordini di Guglielmo I. L'edificio esterno con le sue cupole rosse è simbolo della città stessa, spesso ritratta nei depliant pubblicitari da varie agenzie turistiche, testimonial per eccellenza dell'architettura arabo-normanna.





    Palazzo della Zisa

Data presunta di edificazione 1166 su ordine di Guglielmo I. Tipologia dell'edificio: Residenza Estiva della corte normanna.





Ponte Ammiraglio

Edificato 1125-1131 da Giorgio di Antiochia ammiraglio del re Ruggero II di Sicilia. È una Preziosa quanto rara testimonianza del più antico ponte d'Europa eseguito in muratura e pietra con 12 archi reggenti a sesto acuto secondo l'architettura normanna. un tempo sotto questo ponte scorreva il fiume Oreto che separava la città dalla periferia dei giardini e dei Palmeti. Questo ponte e conosciuto pure come ponte dei mille a ricordo di Garibaldi che lo attraversò con i suoi garibaldini alla conquista della città durante l'unificazione d'Italia.





Cattedrale di Monreale e Chiostro









Cattedrale di Cefalù e Chiostro

Edificata nel 1131 per volere del re Ruggero II di Sicilia. Furono impegnate le maestranze islamiche e bizantine di cui si conservano preziose testimonianze. Purtroppo soltanto il Presbiterio fu completato dei preziosi mosaici oltre che dell'abside centrale e un'altra parete, sembra che le maestranze dovettero nel frattempo trasferirsi a Monreale per intraprendere la nuova costruzione e dopo di ciò non vi fecero più ritorno lasciando incompiuta la Basilica di Cefalù.

Commenti

Post popolari in questo blog

FLORA E FAUNA MARINA del MEDITERRANEO

LINGUINE CON TOTANI e pomodorini Pachino

La piccola Baia di S.ELIA

Pasta con le sarde "Gustosa" alla Trapanese

SARTU' di RISO

Suggerimenti Utili