giovedì 20 marzo 2014

PESTO ALLA SICILIANA

pasta con pesto alla siciliana Un'altro pesto siciliano, questa volta con un tris di foglie aromatiche come base, basilico, menta e prezzemolo. Difficilmente in Sicilia un pesto è uniforme, nel senso che si cerca sempre di mantenere il tutto a granelli grossolanamente piuttosto che frullare completamente gli ingredienti, mantenendo cosi il lato piacevole del tatto e il gusto.

lunedì 10 marzo 2014

LA SFINCIA DI SAN GIUSEPPE


È un dolce tipico della pasticceria siciliana dedicato maggiormente alla festa di San Giuseppe anche se facilmente reperibile in tutti i mesi dell'anno.
 Si tratta di un soffice impasto in questo caso fritto e farcito con crema di ricotta, una vera delizia guarnito con zuccata, ciliegie candite, bucce d'arancia candite e granelle di pistacchi.
Ricetta:
200 g. di farina
70 g. di margarina
5 uova
un pizzico di bicarbonato
la punta di un cucchiaino di sale
250 ml di acqua
1 lt. di olio di semi (di arachidi/ mais ò girasole)
Per la crema:
600 g. di ricotta di pecora
250 g. di zucchero 
gocce di cioccolato fondente
ciliegie candite, zuccata e granelle di pistacchi per guarnire
Procedimento:
 Per la ricetta base della Crema di ricotta clicca Qui

L'impasto delle sfince:
In una pentola mettete la margarina a pezzetti (70 g.) e l'acqua (250 ml) portate ad ebollizione e aggiungete di un sol colpo la farina (200 g.) in cui avrete aggiunto  il sale, mescolate energicamente con un cucchiaio di legno fino a che l'impasto si staccherà dalle pareti della pentola, continuate a mescolare e spegnete il fuoco, lasciate raffreddare a temperatura ambiente dopodichè  aggiungete le uova uno alla volta, mescolando (l'ideale sarebbe con una planetaria) ma va anche bene con un cucchiaio, aggiungete un pizzico di bicarbonato e fate incorporare il primo uovo completamente prima di passare al secondo e cosi via tutte e 5 le uova fino a che otterrete una crema soffice e fluida. Adesso in una padella dai bordi alti oppure in una pentola fate scaldare 1 lt di olio di semi inizialmente a fiamma vivace e una volta raggiunta la temperatura ottimale di frittura abbassate a fiamma moderata, versate il composto con un cucchiaio non più di 4/5 alla volta e girate spesso per far colorire da ogni lato le sfince che nel frattempo avranno triplicato il loro volume, fate cuocere per circa 10 minuti, scolate e poggiate su della carta assorbente, quando avrete finito di friggere tutte le sfince prendete la crema di ricotta e con una sacca a poche riempite all'interno le sfince di crema e anche una cucchiaiata sulla superficie, decorate con ciliegie e buccia d'arancia candite oppure con granelle di pistacchi.


POST PIU' POPOLARI