sabato 28 settembre 2013

L'antico Borgo di GANGI gioiello delle Madonie

GANGI - Panorama
Gangi è un piccolo comune della provincia di Palermo da cui dista circa 130 km. Ubicata nel massiccio montuoso delle Madonie la cittadina fa parte del circuito dei borghi più belli d'Italia
per il suo valore artistico e storico. Gangi ha avuto un'altro grande riconoscimento, direttamente dal Dipartimento del Turismo, dalla presidenza del Consiglio dei Ministri e dall'associazione Nazionale dei comuni d'Italia (ANCI), come esempio del Buon Vivere, è indicato come "Gioiello d'Italia". L'antico Borgo fu ricostruito in epoca medievale nel XIV sec.  a seguito della distruzione avvenuta nel 1299 durante la guerra del Vespro Siciliano e tra il settecento e l'Ottocento vengono edificati alcuni Palazzi nobiliari tra cui Palazzo Sgadari, oggi proprietà del comune adibito a Museo civico. Palazzo Bongiorno che dopo alcuni rimaneggiamenti conserva bellissimi motivi del Barocco e al cui interno si trovano preziosi affreschi alle volte del piano superiore, oggi il Palazzo è sede del Consiglio Comunale. Palazzo Mocciaro è uno degli edifici più antichi ed allo stesso tempo più belli , conserva al proprio interno alcuni pregevoli affreschi ed in particolare un medaglione settecentesco di Gangi, molto bella la cappella dedicata a San Giovanni Battista.
Provola delle Madonie
in salamoia
                                                                                                                      Tra i monumenti più antichi vi si trova la Chiesa madre del XIV secolo e la Torre campanaria che originariamente aveva funzione di torre civica ed era separata dalla chiesa, solo dopo alcuni rimaneggiamenti del XVI e XVII secolo  venne inglobata ad essa. All'interno è possibile ammirare il Giudizio Universale capolavoro di Giuseppe Salerno e varie statue dello scultore gangitano Filippo Quattrocchi. Seguono a questa un enorme quantità di chiese e monasteri tutte di interesse storico che non sono elencate in questo breve "accenno ai monumenti"




             
Provola delle Madonie affumicata
Gangi proprio per la sua collocazione geografica conserva una lodevole tradizione casearia, in cui ha raggiunto l'eccellenza nella produzione della Provola delle Madonie, a questo modesto contributo l'economia locale si avvale anche della preziosa produzione data dall'agricoltura. La zona molto ricca di pastorizia al pascolo naturale e di produzioni agricole e casearie, diviene ambita meta di turismo eno-gastronomico, sono quindi sorti una serie di agriturismo e vari resort anche nelle aree di produzione agricola e vinicola, tutti con degustazione. Per prenotarsi è sufficiente accedere al link del Comune di Gangi sito ufficiale e cercare alla voce Turismo: ricettività.

3 commenti:

  1. Caro Francesco, luoghi che solo la Sicilia può far vedere, con le sue tante tradizioni storiche.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. ci sono stata una decina di anni fa, per fortuna prima della diagnosi di celiachia e abbiamo mangiato in un agriturismo buonissimo, la cittadina è molto bella e il panorama anche! grazie Francesco!

    RispondiElimina

POST PIU' POPOLARI