mercoledì 6 marzo 2013

2013 LA SICILIA META DEL TURISMO RELIGIOSO

Montepellegrino (PA)
Grande opportunità quest'anno per il turismo Siciliano, grazie all'iniziativa dell'Opera Romana Pellegrinaggi nell'ambito dell'anno della fede che vede la Sicilia inserita nel circuito degli itinerari turistici religiosi.
Sono stati approvati proprio in questo mese di febbraio appena trascorso, gli itinerari e di tutto il programma presentato dal presidente dell'Unione Regionale delle province Siciliane Giovanni Avanti, unitamente a Monsignor Liborio Andreatta, vice presidente dell'opera Romana Pellegrinaggi, alla BIT di Milano (borsa internazionale del turismo) che si è svolta appunto dal 14 al 17 febbraio 2013.  Saranno 3 gli itinerari scelti che sono stati pubblicati dal Josp Magazine per promuovere i percorsi e gli itinerari spirituali e culturali in Italia in occasione dell'anno della fede, il primo prevede in un programma di otto giorni, visita e partenza dal Santuario di Santa Rosalia, che si trova in cima al Montepellegrino , seguono nel percorso: il Duomo di Monreale, la Cattedrale di Palermo, la Cappella Palatina per poi proseguire verso Trapani, La Valle dei Templi di Agrigento, Siracusa con il Santuario della Madonna della Lacrima fino a Messina e il Santuario di Tindari.


Il secondo itinerario prevede un programma di quattro giorni verso la Sicilia Orientale con visita a Catania, l'Etna e Taormina.
Il terzo itinerario sempre in un programma di quattro giorni, con visita e partenza dal Santuario di Santa Rosalia, si prosegue per Monreale e si arriva alla valle dei Templi di Agrigento.

"Per la nostra isola sottolinea Avanti, si tratta di un'occasione davvero unica. E' la prima volta infatti che la Sicilia entra in forma organica ed ufficiale in un piano di turismo religioso, con un progetto che abbraccia  l'intero territorio....Una opportunità straordinaria, per ridare fiato al turismo Siciliano, intercettando una larga fetta dei milioni di fedeli previsti in Italia nell'anno della fede, con una significativa azione di destagionalizzazione dei flussi turistici. Avremo cosi la possibilità di promuovere e valorizzare il nostro prezioso patrimonio artistico-religioso con un ritorno d'immagine che potrà avere effetti a cascata anche negli anni successivi..."

5 commenti:

  1. La Sicilia è una terra meravigliosa.. ideale per la spiritualità secondo me.. come non scegliere scorci che invitano a riflettere sulla bellezza del creato? Grazie per questo post, Franci! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. a me è capitato di trovarmi in molti di questi luoghi, come il santuario della Milicia, quello di Santa Rosalia oppure il Duomo di Monreale e ti posso assicurare che la spiritualità è altissima, riesci proprio a provare quel senso della bellezza del creato che dici tu, grazie per il tuo commento Ely...un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Quando sono entrata la prima volta nel duomo di Monreale mi è mancato il respiro....la bellezza è penetrante!
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è bella questa tua testimonianza, mi piace...ciao a presto

      Elimina
  4. Siracusa con su templo en la iglesia de Santa Lucia, es impresionante.
    Toda sicilia es impresionante.
    saludos.

    RispondiElimina

POST PIU' POPOLARI