lunedì 17 settembre 2012

CALTAGIRONE città Barocca

Caltagirone è un comune Siciliano nella provincia di Catania. Situata a  circa 600 mt. s.l.m. la città si sviluppa su tre colli a ridosso dei monti Erei formando un anfiteatro naturale che si affaccia su uno splendido panorama del golfo di Gela. Ricca di chiese e Palazzi secenteschi, Caltagirone per il suo grande patrimonio monumentale e architettonico, fa parte dei comuni del Val di Noto e dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.

Caltagirone - scalinata di
Santa Maria del Monte


Particolare della scalinata
di Santa Maria del Monte













Per molti aspetti l'ambiente circostante colloca
Caltagirone in una posizione privilegiata, che l'ha resa gloriosa roccaforte dai Bizantini agli Arabi fino ai Normanni, da dove si potevano controllare le due piane quella di Gela e quella di Catania. Nel territorio sono presenti  la Riserva  Naturale Orientata Bosco di San Pietro e il parco monte San Giorgio. Caltagirone è famosa nel mondo per la produzione di ceramiche, questa attività si sviluppò attraverso i secoli fino a quando gli Arabi introdussero nuove tecniche, dando quindi un importante impulso all'artigianato della ceramica. Fu comunque sotto il dominio Normanno l'espansione vera e propria della sua economia, in seguito allo sviluppo dell'artigianato e del commercio delle ceramiche, nacque una classe di ricchi commercianti che si stabilirono qui provenendo da ogni parte d'Italia. I secoli che andavano dal XV al XVII segnarono un periodo florido della città delle ceramiche, in breve furono edificate chiese, istituti, collegi, conventi, l'Università dove si studiava giurisprudenza e medicina, nonchè di un ospedale tra i migliori della Sicilia. Nel 1693 come per il resto dell'intera Sicilia Orientale, Caltagirone subisce la drammatica svolta  causata dal catastrofico terremoto in cui persero la vita oltre 100.000 persone in tutto il Val di Noto, la città impiegherà circa dieci anni per la ricostruzione e risvegliarsi in una veste Barocca per la quale oggi è annoverata tra le città più belle del mondo.
Tra le tante manifestazioni folkloristiche e culturali voglio ricordare la "Scala Illuminata" che quest'anno si è svolta il 24 e 25 luglio in onore al Santo Patrono San Giacomo e il 14 e 15 agosto in onore a Maria SS. del Ponte. La scala di Santa Maria del Monte è ormai il simbolo emblematico di Caltagirone, con i suoi 142 gradini in maiolica policroma, in occasione dell'illuminata vengono preparati migliaia di coppi colorati e posizionati secondo una tecnica tramandata dai maestri, dopo l'accensione delle fiaccole il chiarore dei coppi  in un continuo crescendo di colori illuminati dal fuoco offre uno spettacolo dal fascino indescrivibile, da far sembrare una cascata di luci tutta la scala illuminata.
Di grande importanza è anche la festa del Natale con i suoi presepi tradizionali, il programma 'trascorso prevedeva "I musei d'inverno" - dal 14 Dicembre al 16 gennaio " Sotto la tenda di Abramo",galleria fotografica - il 3 Dicembre "La notte Verde" ,visioni e luci d'artista - 8 Dicembre "Corteo storico"- 28 e 29 Dicembre "Presepe vivente" Quartiere San Pietro.
Palazzo nobiliare e ponte S.Francesco
Istituto d'arte ceramica
Chiesa Santa Maria del Monte

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

2 commenti:

POST PIU' POPOLARI