domenica 26 febbraio 2012

Introduzione ai Vini Siciliani

La Storia enologica Siciliana è molto antica, per quanto ne sappiamo risale al tempo della Magna Grecia, anche se alcune annotazioni storiche fanno riferimento ai Fenici, grandi navigatori del Mediterraneo, altri ancora riportano all'arte Punica come nel caso del Passito di Pantelleria a cui appartiene la ricetta originale, vero è che gli Arabi tra il VII e il XII secolo abili coltivatori migliorarono le qualità dei vitigni principalmente dello zibibbo
. La Sicilia oltre ad essere la più grande delle isole del mediterraneo, porta con se la ricchezza dei popoli di una storia millenaria, centro nevralgico commerciale e non solo, ma anche di scambi culturali. Certamente il binomio Sicilia/Vini è una realtà che oggi si traduce in una grande risorsa  dell'economia Siciliana grazie sopratutto alle caratteristiche ambientali che la rendono unica, con il più elevato patrimonio vitivinicolo di tutta la nazione. La natura è stata generosa con la Sicilia che per condizioni climatiche, terre collinari e fertili, brezza marina e sole acceso, risultano qualità ideali per fare di quest'isola la terra del vino. Tra i vini  prodotti con uve autoctone  a bacca bianca abbiamo il Carricante, il Cataratto, il Grecanico, il Grillo, l'Inzolia o Insolia, la Malvasia delle Lipari,  il Moscato bianco, lo Zibibbo, con uve a bacca rossa  il più famoso il Nero d'Avola, il Frappato, il Nerello Mantelleto, il Nerello Mascalese. Il vino Siciliano è il risultato di una produzione di qualità garantita, molti dei quali possono vantare la Denominazione d'Origine Controllata (D.O.C.), la Denominazione d'Origine controllata e garantita (D.O.C.G.) e l'indicazione geografica tipica (I.G.T.), Ma la Sicilia è anche famosa per la produzioni di vini dolci e liquorosi, dal Marsala conosciuto in tutto il mondo, alla Malvasia delle Lipari, dal Moscato di Noto e Siracusa al Passito di Pantelleria fino allo Zibibbo.

2 commenti:

  1. La Sicilia che conosco personalmente, sono stato per dodici anni fa, e hanno bei ricordi
    guardare queste blog tutti gioRni,
    un bell posto.
    excusa ma il mio italiano e molto male.
    saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la visita, quando vuoi scrivi pure in spagnolo, posso tradurre facilmente. Ho guardato il tuo blog e sono rimasto incantato dalla bellezza di quello che hai pubblicato, amo il barocco e la musica che hai inserito di sottofondo è celestiale, almeno quanto il barocco stesso. Spero che avrai avuto modo di vedere tanta arte nella tua visita in Sicilia....un abbraccio ciao

      Elimina

POST PIU' POPOLARI