Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2011

USTICA .....un'Isola quasi tropicale

Immagine
Ustica è un Isola della Sicilia, ubicata  a 67 km. a nord-ovest da Palermo di cui ne fa provincia, anche se affine geologicamente alle isole Eolie da cui dista 95 km. è un isola a se e non fa parte di nessun arcipelago. La sua estensione territoriale non è molto grande e occupa una superficie di 8,6 km2, divisa in due versanti  da due rilievi collinari, punta maggiore (244 mt) e Guardia dei Turchi (238 mt)

AGRIGENTO.........La Valle dei Templi

Immagine
Agrigento è un comune della Sicilia con circa 60.000 abitanti, capoluogo della provincia dei seguenti 43 comuni Alessandria della Rocca, Aragona, Bivona, Burgio, Calamonaci, Caltabellotta, Camastra, Cammarata, Campobello di Licata, Canicattì, Casteltermini, Castrofilippo, Cattolica Eraclea, Cianciana, Comitini, Favara, Grotte, Joppolo Giancaxio, Lampedusa, Linosa, Licata, Lucca Sicula, Menfi, Montallegro, Montevago, Naro, Palma di Montechiaro, Porto Empedocle, Raffadali, Racalmuto, Ravanusa, Realmonte, Ribera, Sambuca di Sicilia, San Biagio Platani, San Giovanni Gemini, Sant'Angelo Muxaro, S.Margherita di Belice, Santa Elisabetta, S.Stefano di Quisquina, Sciacca, Siculiana, Villafranca Sicula.

ISTRUZIONE E CULTURA:
Oltre ad una serie di scuole superiori, Agrigento è sede distaccata dell'università di Palermo con le seguenti facoltà: Giurisprudenza, Architettura, Ingegneria, Lettere e filosofia, scienza della formazione, Medicina e chirurgia.
Di grande interesse sono le attività …

SICILIA ARABA

Immagine
Il dominio Arabo in Sicilia avvenne nell'anno 827, con lo sbarco a Marsala e durò ufficialmente fino al 1091 con la caduta di Noto, ma in realtà già dal 1072 i Normanni amministravano il territorio, pur mantenendo un atteggiamento di tolleranza verso gli ultimi Arabi che avevano deciso di restare. Tra le testimonianze di ciò che resta della civiltà Araba

LA CATTEDRALE di Palermo

Immagine
Percorrendo il vecchio cassaro (corso Vittorio Emanuele) dai quattro canti di città in direzione di porta nuova, sulla tua destra potrai ammirare un maestoso monumento, è La Cattedrale dedicata alla Vergine Maria Assunta in cielo. E' forse la costruzione che maggiormente rappresenta i diversi stili attraverso XX secoli di storia.


 La prima testimonianza risale al IV secolo, dove si narra che nel luogo dove molti fedeli Cristiani avevano patito il martirio, una cattedrale era stata costruita, poi distrutta dai Vandali. Nel 604 un nuovo tempio viene eretto, di cui è pervenuta a noi probabilmente la Cripta a pianta Basilicale quadrata,  nell'831 a seguito dell'invasione Araba, questa costruzione viene modificata a Moschea. Ma nel 1072 sotto il dominio dei Normanni esso viene restituito al culto Cristiano.

Proprio a loro è riconosciuta la paternità della costruzione, fortemente voluta dall'arcivescovo Gualtiero Offamillo, era il 1185 e Palermo capitale del Regno ebbe la su…

FAVIGNANA ....e le isole Egadi

Immagine
Favignana è la più grande delle isole Egadi, tuttavia la sua estensione territoriale non supera i  19 km  quadrati , si trova a circa 7 km. dalla costa occidentale della Sicilia di fronte a Trapani e Marsala
Come arrivare a Favignana:
Dal porto di Trapani è possibile raggiungerla in aliscafo (corse ogni ora) tempo per la traversata circa 15 minuti, oppure con il vaporetto con la quale è possibile imbarcare le automobili, Roulotte moto ecc. tempo di percorrenza circa 2 ore. Nota: Non concedono di imbarcare automobili per permanenze inferiori a 3 giorni.
Caratteristiche ambientali Se un tempo poteva vantare di una folta vegetazione, oggi non è più cosi a causa del disboscamento, nondimeno contrariamente al suo aspetto brullo,Favignana ospita la tipica macchia mediterranea e la gariga. Essa è famosa anche per le sue cave di Tufo, anche se in realtà si tratta di calcarenite e non di roccia vulcanica , molto curioso il fatto che in alcune cave dismesse vi si trovano molti giardini detti ipo…

GOLFO DI CASTELLAMMARE...

Immagine
Si conclude con questo elenco l'itinerario del golfo di Castellammare. Esso racchiude tra le due punte estreme (Punta Raisi-San Vito Lo Capo) una serie di spiagge balneari tra le più belle della Sicilia, chilometri di sabbia alternate a scogliere e macchia mediterranea. Partendo da Punta Raisi, località dove è ubicato L'aereoporto Falcone-Borsellino passiamo da Cinisi e qui cominciano le spiagge e i lidi attrezzati, si prosegue fino a Terrasini e la riserva di Capo Rama . Quindi arriviamo a Trappeto,  Balestrate e Alcamo Marina  che pur essendo 3 paesi diversi è come se fosse tutta un'unica spiaggia lunga oltre 3 km., di lidi attrezzati, spiaggia libera, con ampi parcheggi a pagamento per l'intera giornata. Molti di questi bar all'interno dei lidi lungo le spiagge, si trasformano la sera per diventare disco-pub dove migliaia di giovani si riversano per popolare la movida notturna on the beach. Superato Alcamo arriviamo a Castellammare del Golfo.


Questo paese nasce…

A spasso tra le rovine di Segesta e Selinunte-

Immagine
SEGESTA è un'antica città fondata da profughi Troiani circa il IV secol a.c., che attraversando il mediterraneo, giunsero fino in Sicilia e fondarono Segesta. Questi profughi secondo il mito presero il nome di Elimi. Le origini degli Elimi sono sconosciute, ma è probabile che essi derivano dalla mescolanza  di genti autoctone con popolazioni di tipo egeo

LA CHIESA SAN GIOVANNI DEGLI EREMITI

Immagine
La Chiesa di San Giovanni degli Eremiti fu riedificata per volere del re Normanno Ruggero II circa nel 1136. Inizialmente ebbe funzione di convento, dedicata a San Giovanni Apostolo e a S.Ermete da qui il nome di San Giovanni degli Eremiti. La costruzione secondo l'uso normanno avvenne su un antico edificio già esistente  che era stato adibito a Moschea durante la dominazione Araba. Le  forme cubiche e altre testimonianze racchiudono tutte le caratteristiche di una costruzione in stile arabo-normanno.



Il Chiostro fu arricchito di un lussureggiante giardino di piante esotiche, al cui interno vi si trova pure una cisterna araba, spiccano per bellezza le colonnine con capitelli a foglie d'acanto che reggono archi ogivali a doppia ghiera. L'esterno per lo più abbellito dalle cupolette intonacate di rosso divenute simbolo della città evocano la memoria di  una grande civiltà cui Palermo è rimasta testimone.
Dal 2015 La Chiesa di San Giovanni degli Eremiti fa parte del
"Per…

INVOLTINI DI PESCE SPADA ALLA SICILIANA

Immagine
Questa ricetta, pure se con svariate versioni è da attribuire principalmente alle zone di Palermo e Messina,
cercherò di elencare i vari modi e tuttavia partiamo dalla ricetta base.

Informazione meteo della media stagionale in Sicilia

Immagine
Questa indicazione è soggetta a modificazioni climatiche, anche se si attiene ad uno standard di media stagionale degli ultimi anni.

gennaio/febbraio:  temperatura min.10° massima18°- venti prevalenti da Nord  e nord/ovest sollecitazioni atlantiche.
Marzo/aprile: temperatura min.12° massima 23° - venti prevalenti da Nordest- maestrale e grecale  quindi da Nordovest a nordest.
Maggio/giugno: temperatura min. 15° massima 27°- venti prevalenti da sudovest/ovestnordovest quindi libeccio e mezzo maestrale, con variazione fino a levante.
Luglio/Agosto: temperatura min.20° massima 35° - venti prevalenti da sud con una rotazione variabile da est a ovest con qualche eccezione di sud/sudest (scirocco).
Settembre/ottobre: temperatura min. 20° massima 30° variabile con scirocco quindi venti ancora da sud/sudest fino a ovest (ponente) .
Novembre/dicembre: temperatura min. 10° massima 23° venti prevalenti da nord e nord/ovest quindi sollecitazioni atlantiche. Qualche eccezione si è ripetuta negli ultimi…